Fare gli educatori nelle comunità per adolescenti: compiti e sfide


Lavoro come educatrice da 10 anni. Ho cambiato diverse volte utenze e servizi ma i quasi due anni di lavoro in due comunità educative, rimangono fra le esperienze lavorative più formative e utili della mia “breve” carriera. La prima con ragazze vittime di abuso, la seconda con minori non accompagnati.

Continue reading →

Lavorare in una nursery Montessori a Londra: tutto quello che bisogna sapere

Se v’è per l’umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà venire che dal bambino, perché in lui si costruisce l’uomo.” Maria Montessori

Sappiamo bene che il metodo montessoriano è diffuso in tutto il mondo, soprattutto in Stati uniti, Olanda e Regno Unito. A Londra, le nursery Montessori sono molte e ormai inserite nell’ordinaria possibilità come servizio educativo. Quando ho deciso di lavorare in una nursery, la scelta è stata subito immediata. Volevo lavorare per un servizio di stampo montessoriano e mettere in pratica ciò che per tanto tempo avevo studiato sui libri dell’educatrice più famosa al mondo. 

Continue reading →

Lavorare come educatrice ad Amburgo: il racconto di Caterina

Il web ci dà la possibilità di creare delle relazioni e ampliare la nostra conoscenza. Una delle tante persone che ho conosciuto è Caterina, una educatrice veneta che insieme alla sua famiglia fatta di un marito e due figlie, si è trasferita prima in California e dopo in Germania, ad Amburgo. Scrive della vita lontana da casa nel suo blog “Vita fuori porta” racconta la loro vita lontana da casa. Attualmente lavora in un asilo della Croce Rossa e mi ha raccontato come funziona l’educazione infantile ad Amburgo. Continue reading →

Leggere di disabilità, una bibliografia per accogliere le differenze

Questa storia è per quei bambini e quei grandi che non si accontentano di essere uguali e che non hanno paura di essere diversi” Beatrice Masini

Nel mio lavoro, quando mi sono ritrovata a spiegare cosa fosse la disabilità, la letteratura dell’infanzia è sempre stata un ottimo strumento. Per raccontare e rendere efficaci le mie parole sull’inclusione. Perchè non c’è miglior insegnamento che la pratica di vita e tramite i libri, si possono vivere un sacco di storie.

Continue reading →

Fare l’educatore in Svezia: Matteo ci racconta la sua esperienza

holidays-1283014_1920

Uno dei motivi che mi ha spinto ad aprire questo blog è stata la voglia di condividere storie. Di quelle utili, che ti fanno scoprire qualcosa di interessante. Fra queste c’è quella di Matteo Cattaneo, un educatore che ha deciso di trasferirsi in Svezia. Conosciuto tramite i vari scambi proficui nei social, gli ho chiesto se gli andava di fare quattro chiacchiere per capire come viene svolto il nostro splendido lavoro oltre i confini italiani, precisamente a Stoccolma, in Svezia.

Continue reading →

Un’educatrice al Bologna Children’s Book Fair

Credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi.” Gianni Rodari

copertina

Finalmente eccomi qui a raccontarvi della mia breve esperienza al Bologna Children’s Book Fair, ovvero la fiera internazionale dedicata alla letteratura dell’infanziaHo vissuto a Bologna due anni e tornare in questa città mi provoca un piccolo sussulto al cuore.

Continue reading →